Blog: http://efesto.ilcannocchiale.it

ancora musica dopo Sanremo?

Tra poco il debutto.

Alla Camera martedì prossimo i pianisti saranno tutti presenti. Ciascuno suonerà il suo assolo, niente più playback.
Qualcuno è molto fiero del nuovo sistema di voto, addirittura con le impronte digitali. Non hanno pensato all'impronta oculare, faceva troppo 007 contro la Spectra.

Il nuovo sistema di voto è costato molto, forse anche troppo, ma nessuno ha il coraggio di riportare la somma. A me sinceramente non importa: mi imbarazza che gli "onorevoli" debbano essere costretti ad essere onesti da un sistema di controllo. Dimostra che non sono affidabili. Ciò mi basta per emettere il mio giudizio morale.

Tuttavia, viviamo in un misero paese plagiato dagli slogan che gioisce della moralità imposta dall'alto (il gioco di parole non era voluto )                                                                 

E' un paese che non si vergogna di dover ricorrere a questi miseri mezzi senza riflettere sul fatto che l'etica da anni lo ha abbandonato per trasferirsi in altri lidi disposti ad accoglierla con più rispetto.
Eppure ci si riempie bocca di divieti e di imposizioni, si tende a regolamentare ogni più piccolo respiro (e noi italiani ringraziamo, perchè così la nostra fantasia nell'agirare le regole sarà costantemente in attività).
Ormai è passato il messaggio per cui nessuno è più in grado di avere un comportamento corretto di per se, senza che ci sia un grande fratello che lo controlli e che sia a sua volta controllato. Se è così propongo di abolire il titolo di onorevole per i parlamentari o di estenderlo anche agli impiegati che transitano per i tornelli. Non vedo la differenza.

Pubblicato il 5/3/2009 alle 0.45 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web