Blog: http://efesto.ilcannocchiale.it

Il mio saluto a Sandro Curzi

Ci sono persone con cui non hai mai avuto occasione di parlare ma che più volte hai incontrato nella tua strada. Seduti allo stesso bar, vicini alla stessa manifestazione, impegnati per la stessa causa. Persone che hai stimato per quell'onestà intellettuale che ormai è rimasta a ben pochi, siano essi personaggi pubblici o individui che per necessità si frequentano quotidianamente. Purtroppo questa dote sembra ormai appannaggio solo di alcuni grandi "vecchi" che hanno fatto la storia del nostro paese. E quando se ne vanno con la loro scomparsa aumenta il senso di smarrimento. Citando Edmondo Berselli, in modo non ironico, ritengo che alcuni uomini abbiano meritato con la loro testimonianza di vita quotidiana il titolo di "venerati maestri".
Due giorni fa se ne è andato uno degli ultimi rimasti, e con profondo dolore vorrei dare il mio personale saluto a Sandro Curzi.



Pubblicato il 24/11/2008 alle 19.43 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web