Blog: http://efesto.ilcannocchiale.it

Noi sognamo, gli americani agiscono!

In questi giorni non si parla di altro, Il nuovo corso della Storia, il Presidente che cambierà il mondo, entusiasmi, eccitazione, euforia......
E' facile vivere di riflesso.
Il popolo americano, che negli ultimi tempi sembrava sopito, ha avuto il coraggio di fare scelte radicali, ma ciò è potuto accadere perchè i leader del partito democratico hanno, a loro volta, avuto il coraggio di proporre candidati nuovi ed hanno offerto agli elettori una effettiva possibilità di cambiamento. Merito degli americani che hanno saputo coglierla, ma soprattutto merito della nomenclatura che non si è arroccata dietro rendite di posizione.
Riflettendo su questo sono entrata nella mia libreria preferita e, girovagando tra le novità, ho trovato questo libro che mi accingo a leggere:




"il potere della mediocrità misura esattamente la distanza che separa il talento dal successo". (pag. 12)

Un afro-italiano sarebbe mai stato candidato premier?
Io credo che nessuno gli avrebbe mai lasciato lo spazio suffciente per emergere e dimostrare il suo valore.
Così come spazio non ce n'è per chi ha talento ma non le relazioni interpersonali giuste.

Pubblicato il 6/11/2008 alle 19.27 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web